PROTAGONISTI

Thumbnail I

Caseificio Valvaraita

Caseificio

Il caseificio Valvaraita nasce dalla passione e dall’entusiasmo di Renzo Romano, il suo fondatore. Una scelta di cuore ancor prima che di cervello, elaborata sull’onda di un’emozione, vissuta durante il suo periodo formativo, che si è poi concretizzata nella realizzazione dell’azienda.

Renzo Romano, da giovane casaro, ha accresciuto la sua esperienza, prima in due caseifici artigianali della zona, per poi creare il suo laboratorio nella bassa Valle Varaita. In seguito ha scelto di aprire un punto vendita attiguo alla struttura, per divulgare, insieme al prodotto, il forte legame con le proprie radici. Metodologia tradizionale, rispetto delle proprie origini, continua ricerca dell’alta qualità sono i princìpi che stanno alla base di una produzione casearia sempre più vasta e sempre più gustosa. L’approvvigionamento della materia prima avviene esclusivamente a livello locale, attraverso una cooperativa che certifica il latte e ne garantisce la provenienza. Il paniere di formaggi del caseificio Valvaraita è quanto mai ricco di sapori. Si va da quelli di latte vaccino, ai misti dal gusto rustico fino ai caprini, magri e digeribili. Non mancano i freschi: mozzarelle di montagna, trecce, for di latte, tomini e ricotte. Degni di attenzione anche i formaggi della tradizione, tra i quali spicca il “Tumin del Mel”, il più tipico e autentico della Valle Varaita. Da provare gli yogurt, i dessert e il gelato, il cui sapore di latte fresco ne sottolinea la genuinità.

Il caseificio Valvaraita nasce dalla passione e dall’entusiasmo di Renzo Romano, il suo fondatore. Una scelta di cuore ancor prima che di cervello, elaborata sull’onda di un’emozione, vissuta durante il suo periodo formativo, che si è poi concretizzata nella realizzazione dell’azienda. Renzo Romano, da giovane casaro, ha accresciuto la sua esperienza, prima in due caseifici artigianali della zona, per poi creare il suo laboratorio nella bassa Valle Varaita.

Thumbnail I
Caprino La Chabra

Formaggio che ricorda molto il “Crotin” dei nostri cugini d’oltralpe. Qui la capra si riconosce in tutte le sue sfumature. Il formaggio è il risultato di una lenta fermentazione a bassa temperatura e si ottiene con pochissimo caglio per lasciare inalterate le caratteristiche dell’ottimo latte fresco di capra.

 

SHOP ONLINE

MANGIARTI

IL PASSAPORTO
DEL GUSTO

MANGIARTI

ESPERIENZE